In occasione di Vecchi Libri in Piazza su due ruote, dedicato al Ciclismo e al 100° GIro d’Italia, la Libreria Utopica Pratica di Torino ci propone L’elogio della Bicicletta di Ivan Illich, Boringhieri, 2008. Un’appassionante e convincente apologia della bicicletta: della sua bellezza e saggezza, delle sue virtù come alternativa alla crescente carenza di energia e al soffocante inquinamento. Illich nota acutamente che la bicicletta e il veicolo a motore sono stati inventati dalla stessa generazione. Ma sono i simboli di due opposti modi di usare il progresso moderno. La bicicletta permette a ognuno di controllare la propria energia metabolica. Il veicolo a motore entra invece in concorrenza con tale energia.